Magento 2 vs Magento 1

Comparazione funzionalità tra Magento 1 e Magento 2

Come probabilmente saprete, da circa un anno è stata rilasciata la nuova versione della piattaforma Magento, chiamata con molta fantasia “Magento 2”. Tutti i fruitori di Magento si stanno giustamente chiedendo quali siano le differenze tra Magento 1 e Magento 2, e se sia meglio la prima o la seconda versione del CMS più utilizzato per gli eCommerce.

In questo post cercheremo come sempre di fare chiarezza e di risolvere qualche dubbio in merito.

Quali sono le differenze principali tra Magento 1 e Magento 2?

  • Design – La differenza salta all’occhio, almeno in termini di design: in generale Magento 2 risulta più user friendly per quanto riguarda l’organizzazione del backend. I colori predominanti diventano il bianco e il nero, per un aspetto decisamente più elegante. Diciamo addio al vecchio menu in alto: in Magento 2 il menu si sposta a sinistra, assumendo un aspetto più simile a quello di WordPress. E’ palese l’intenzione dei designer di Magento di riorganizzare i contenuti in maniera tematica e più intuitiva: nasce ad esempio la nuovissima sezione “marketing”, che racchiude regole di prezzo e wwwsletter. Che la user experience sia al centro di questo upgrade di Magento lo si vede anche dallo stesso frontend: ecco nuovi temi disponibili, tutti rigorosamente responsive; pagine di checkout e di creazione account semplificate e migliorate in diversi aspetti; miglioramento dell’integrazione con Paypal, che finalmente consente di pagare e chiudere la transazione senza abbandonare lo store.
  • Gestione prodotti – Tutto il processo di gestione dei prodotti è stato notevolmente semplificato: grazie alla migliorata capacità di importare gli attributi del prodotto e il nuovissimo strumento di creazione step by step, dare origine al singolo prodotto o importarne una lista è fino a 4 volte più veloce rispetto a Magento1.
  • Architettura e personalizzazione – Un’altra caratteristica che vanta la nuova versione di Magento è l’architettura basata su componenti o moduli (vendite, catalogo, cliente ecc.). Personalizzare Magento 2 secondo le nostre esigenze è molto più semplice: se un determinato modulo nel nostro progetto non serve, basta disattivarlo e sostituirlo con un altro. Ne consegue che il codice di base resta sempre pulito, a beneficio della performance. Sono già disponibili molte estensioni per Magento 2 che permettono di customizzare velocemente la piattaforma a seconda delle diverse esigenze.
  • Performance –  Magento 2 promette di risolvere molti dei bug della versione precedente. In particolare, gioca molto sulla maggiore velocità, nel caricamento delle pagine e soprattutto nel backend: si parla di un incremento di velocità di circa il 20%.

E’ meglio Magento 1 o Magento 2?

Il dubbio amletico che attanaglia tutti gli utenti Magento è se valga la pena di passare da Magento 1 a Magento 2 o se convenga aspettare ancora un po’. Purtroppo dobbiamo spegnere l’entusiasmo: migrare da Magento 1 a Magento 2 al momento è possibile solo parzialmente. I temi e le estensioni custom non possono infatti essere trasferite in modo automatico ma richiedono attività di sviluppo per renderli compatibili in tutto per tutto, attività non sempre immediate.

Infine, attenzione alle maggiori difficoltà che comporta gestire un sistema complesso come Magento 2: settare la piattaforma e gestire una tecnologia tanto avanzata richiede senz’altro un maggiore know how.

Dunque, meglio Magento 2 o Magento 1?

La nuova versione di Magento non è solamente molto interessante: semplicemente, è il futuro.

Il consiglio che ci sentiamo di darvi è non avere fretta. Aspettate che il nuovo sistema sia testato e diventi più stabile. Magento 1 sarà ufficialmente supportata per altri 2 anni, quindi potrete prepararvi con calma e per tempo alla migrazione del vostro store all’ultima versione di Magento. Nel frattempo, siamo a vostra disposizione per dubbi o chiarimenti in merito a Magento 2, o per affiancarvi nelle operazioni di trasferimento.