Quando l’eCommerce ci salva dallo stress

4 fattori per cui è meglio comprare i regali di Natale online.

Ammettiamolo: Il Natale ormai alle porte, per molti, è sicura fonte di stress. L’atmosfera calda e famigliare, la volontà di trascorrere momenti di serenità, i doni si traducono in corse affannate all’ultimo minuto, centri commerciali gremiti ai limiti dell’umana sopportazione, dubbi amletici sui regali da scegliere. Terrorizzati da questa prospettiva? Vi capiamo molto bene. La soluzione, però, esiste, e dalle ultime stime sembra che in tantissimi la stiano già sperimentando.

Secondo l’Osservatorio Netcomm del Policlinico di Milano, saranno 9 milioni gli italiani che faranno i propri acquisti natalizi online, tramite eCommerce.

Si parla di un +22% rispetto al 2014, un dato molto rilevante che conferma la tendenza positiva dello shopping online in occasione delle festività. In rete, l’italiano comprerà davvero di tutto: in primis prodotti tecnologici, ma anche capi di abbigliamento ed accessori, cosmetici, oggetti di design, senza scordare i giocattoli ed i prodotti enogastronomici tipici.

Perché l’eCommerce sta guadagnando così tanti punti? La risposta più scontata potrebbe essere la volontà di evitare folla e code, facendo dei negozi online il riscatto per coloro che detestano questo aspetto non proprio piacevole dello shopping prefestivo. In realtà, crediamo che siano subentrati diversi altri fattori che stanno conducendo il consumatore a valutare sempre più il Web come valida replica al: “Non ho nessuna idea per i regali di Natale”.

Fattore n°1: la mancanza di tempo. Il tempo libero è un concetto dai bordi sempre più sfumati; aumenta esponenzialmente il numero di persone costrette a compiere tutti gli acquisti in una finestra temporale davvero esigua. In pratica, una condanna alle suddette code e a conseguente frustrazione. L’eCommerce è sempre aperto, 24h su 24, 7 giorni su 7; la diffusione delle piattaforme mobile friendly, che girano alla perfezione anche su smartphone e tablet, ha fatto il resto. Acquistare ciò che si vuole, quando si vuole e ovunque ci si trovi ci sembra già una valida motivazione per sperimentare la vendita online. Ma andiamo avanti…

Fattore n° 2: gli articoli introvabili nei negozi fisici. Chi primo arriva meglio alloggia è un detto che in questi giorni calza a pennello. Sommandovi il primo fattore, il rischio di non trovare più nei negozi l’articolo che ci interessa si fa altissimo. Altra casistica frequente, ci siamo innamorati di un articolo visto sul giornale e che nella nostra città non è mai arrivato; e ancora, che cosa regalare al nostro amico appassionato di francobolli? Ecco che una ricerca su Google diventa la risposta ai nostri problemi; molte attività hanno capito l’importanza di dotarsi di un eCommerce, vediamo di sfruttare questa opportunità!

Fattore n°3: le promozioni. Con l’apertura ufficiale dello shopping natalizio, tantissimi operatori di eCommerce hanno deciso di inaugurare sconti e promozioni per i propri clienti, per cercare di aumentare le conversioni. Esattamente il contrario di ciò che fanno molti negozi fisici, che anzi in questo  periodo tendono a non tagliare affatto i prezzi per sfruttare “l’onda” del Natale. E’ inoltre più semplice cercare di contenere la spesa: si possono comodamente confrontare diversi eShop e scegliere chi applica l’offerta migliore al prodotto che ci interessa.

Fattore n°4: spese di spedizione gratuite. Rientra nella voce precedente, ma è bene sottolineare questo punto. Le spese di spedizione sono uno dei pochi scogli rimasti al boom delle vendite online. La tendenza ci sta portando a sempre più eCommerce che tagliano questa voce di spesa, o che fanno promozioni in tal senso. Potremmo chiamarla ciliegina sulla torta…o sul panettone!