Sviluppatori Magento: come diventarlo

Magento è da sempre conosciuto come una piattaforma e-commerce tra le più versatili e potenti e proprio per questo è tra i leader di mercato in questo settore (Gartner 2018).

Due delle caratteristiche peculiari di Magento sono la sua natura open source e la sua community,la quale ha contribuito alla scrittura di più del 50% di tutto il source code ponendolo tra i più proficui progetti mai portati avanti da una community in collaborazione con un’azienda proprietaria. Questo approccio fortemente orientato alla community ci permette di avere una versione open source gratuita che si può scaricare liberamente (https://magento.com/tech-resources/download),  e che a tutti gli effetti condivide il core con la versione commerce e commerce cloud, e una community di sviluppatori Magento molto attiva. Questa base di partenza è molto importante perchè permette a chiunque di approcciarsi a Magento anche in autonomia senza necessità di avere licenze, mentori o tutor a disposizione.

Vogliamo diventare sviluppatori Magento, abbiamo scaricato la versione open source e adesso?

Se vuoi iniziare con il piede giusto, deve seguire innazitutto questi quattro passi (primi di una lunga serie) :

  1. Il primo passo da fare quando ci si approccia a Magento è capire che livello di conoscenza abbiamo di tutte le tecnologie che lo compongono. Per evitare di arenarsi è fondamentale avere già una minima esperienza sulle tecnologie che compongono lo stack di Magento, quali php, xml, sql, less, javascript, html. Se non hai queste basi il percorso è durissimo. È come correre una maratona senza aver mai corso in vita propria, senza aver scarpe adatte etc. Ci sono mille siti che offrono corsi su queste tecnologie: codeacademy, udemy etc.
  2. Il secondo passo è cercare un buon corso introduttivo alla piattaforma. Ne esistono tanti online, ma sicuramente i più qualificanti sono quelli messi a disposizione da Magento stesso, tramite il portale https://u.magento.com. Seguire un corso o un libro è molto importante perché ci permette di avere subito chiaro la struttura di Magento, il suo funzionamento e quelle best practice che ci permettono di lavorare nel modo giusto fin da subito evitando di imparare con l’esperienza (aumentando così l’efficacia del nostro lavoro). Magento ha un codice sorgente composto da centinaia di cartelle e migliaia di file e una complessità piuttosto alta; è necessario avere una mappa per orientarsi.
  3. Il terzo passo viene naturale e consiste nell’installazione di Magento 2 versione open source sul proprio pc o su un server di test. Per iniziare a lavorare sul proprio pc può bastare un software di emulazione come MAMP/XAMP che installi il classico stack LAMP. Certo non vi offrirà performance esaltanti ma è abbastanza per iniziare a capire il funzionamento e a estendere la piattaforma. Sicuramente se ne abbiamo la possibilità conviene utilizzare Docker o Vagrant come ambienti di emulazione per ottenere anche in locale prestazioni simili a un vero server.
  4. Inizia a sperimentare seguendo il corso acquistato al punto 2. Studia e sperimenta cercando sempre qualche caso reale da utilizzare come esercizio.

Da qui inizia il tuo percorso che ti porterà a diventare uno sviluppatore Magento. Durante questo percorso ti accorgerai quante competenze trasversali saranno richieste per proseguire e migliorare ogni giorno il proprio workflow e quanta dedizione richiederà questo strumento.

Sei pronto per partire?

lucacarafoli